"PENSIERI, PAROLE, IL DONO DI ERMINIO"

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PAROLE, PENSIERI, IL DONO DI ERMINIO”

Pubblicato dall’Associazione Fondatori per una Cultura del Volontariato

di Marina Chiarmetta

 

Alla Conferenza dei Presidenti a Lecce, il 21 maggio, è stato presentata la pubblicazione “Parole, pensieri, il dono di Erminio”. Un grande albero campeggia sulla copertina azzurra, un albero con lunghe radici. E’ l’albero dell’AVO, che nel pensiero del nostro fondatore è cresciuto nel tempo e continua a crescere ancora portando frutti copiosi.

Abbiamo voluto raccogliere in questo volume il pensiero e le parole di Erminio Longhini presentando i suoi discorsi, i suoi interventi più significativi ai Convegni e alle Assemblee dell’Associazione Fondatori e della Federavo.

Questa raccolta vuole essere e diventare per i volontari AVO un punto di riferimento e un facile strumento da utilizzare nelle riunioni, da cui partire per una approfondita riflessione sui temi del nostro volontariato.
Ci sono parole importanti che ricorrono nei suoi scritti quali la cultura del dono, la reciprocità, il cammino verso il bene comune, l’apertura all’amore, la sommatoria dei talenti nella totale gratuità.

L’AVO è nata da una intuizione primitiva che ha saputo vedere uno spazio libero in ospedale dove il volontario poteva trovare una sua collocazione specifica (il famoso bicchiere d’acqua).
Per poter entrare in ospedale occorreva abbattere i muri di diffidenza e anche di ostilità da parte delle strutture e degli operatori sanitari; occorreva anche da parte dei volontari definirsi con una identità ben precisa, identità non singola, ma di gruppo organizzato in una offerta di servizio caratterizzato dalla continuità ed armonia. Quindi anche fra i volontari doveva nascere un rapporto vero e trasparente per poter offrire al malato la massima dedizione, nella letizia dei cuori.

In molti dei suoi discorsi si può già vedere la visione verso i cambiamenti del mondo sanitario e quindi l’auspicio e l’invito ad aprirsi a nuove realtà di servizio sempre caratterizzato da specifica formazione come la psichiatria e anche il servizio domiciliare come derivazione dalle dimissioni ospedaliere.

Per il nostro fondatore Essere Associazione vuol dire amarsi e stimarsi aiutandosi nello sviluppo del talento di ognuno.
Ci auguriamo che questo libro diventi uno strumento fondamentale per la formazione di ciascun volontario AVO.

Grazie di cuore a AFCV.

 

Chi fosse interessato ad avere una copia del libro o chiedere maggiori informazioni può contattare la Segreteria AFCV ai seguenti contatti:
- mobile: 349/8506154
- mail: Questo indirizzo email รจ protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.